Mete e itinerari

Sud Corsica

Cartina Sud Corsica

1 La Palombaggia
41°32’42.64’’N – 9°18’13.37’’E
La spiaggia si trova a 10 km a sud di Porto Vecchio e a 39 km a nord est di Bonifacio, nell'estremità meridionale della Corsica dove le montagne scendono a picco nel mare. Questo angolo di paradiso caratterizzato da rocce rosse, sabbia bianca e pini marittimi dal verde intenso, è una delle spiagge più famose ed affascinanti di tutta l'isola.
Al largo della spiaggia emergono piccolo isolotti disabitati che compongono la riserva naturale delle isole Cerbicales. riserva naturale che ospita soprattutto cormorani.
La spiaggia è molto frequentata durante l’estate.

2 La Rondinara
41°28'24"N, 9 °15'46"E
Nel sud della Corsica, tra Porto Vecchio e Bonifacio e a soli 20 km da quest’ultimo, si trova la stupenda baia della Rondinara con acque turchesi circondate da rocce rosse e sabbia fine.
Vero e proprio paradiso subacqueo, luogo ideale per gli amanti della vela ma al contempo spiaggia adatta anche per i più piccoli. È del tutto normale talvolta la presenza di innocue mucche sulla spiaggia.La baia è dotata di parcheggio.

3 Isola Piana
41°22’16.79’’N – 9°13’44.13’’E
Questa isola dalle dimensioni ridotte, è situata tra Punta Sperone, estremità meridionale della Corsica, e l'Isola di Lavezzi.
Il colore del mare degrada in infinite tonalità dal blu intenso, all'azzurro e dal turchese, all’acquamarina fino a divenire bianco per la bassissima profondità del mare.
Lo stretto che divide la piccola isola dalla Corsica è lungo circa 150 metri e questa “piscina naturale” può essere tranquillamente percorsa a piedi.
L’isola è famosa soprattutto per i calanchi, una bizzarra formazione geologica che si trova a sud della cittadina di Porto, nel comune di Piana.
Le rocce di granito rosso si elevano per circa 400 metri sul livello del mare direttamente sulla costa dell'isola. Nel 1983 i calanchi furono inseriti nell'elenco dei Patrimoni dell'Umanità dell'UNESCO, insieme ai vicini Golfo di Porto, Capo Girolata e Riserva naturale di Scandola.

4 Isole Lavezzi e Cavallo
41°40′25″N, 9°15′20″E
41°22′05″N, 9°15′50″E

L’isola di Lavezzi, patrimonio dell’umanità dell’Unesco, e quella di Cavallo, entrambe in territorio corso, offrono una varietà infinita di sculture naturali di granito, lavorate dall’azione erosiva delle onde e del vento delle Bocche di Bonifacio.
Lavezzi, è una riserva naturale nonché isola principale dell’arcipelago omonimo, situata subito a sud dell'Isola di Cavallo, nel Sud Est della Corsica. È un dedalo di massi di granito dal colore molto chiaro che offre infinite e minuscole baie.
L'isola di Cavallo, subito a Nord di Lavezzi, è collegata a questa da un tratto di mare splendido e incontaminato. Un paradiso naturale, interamente privato, che risulta essere una delle mete più esclusive del Mediterraneo.
Le spiagge bianche, nascoste tra le rocce, si affacciano su un mare dove gli appassionati di diving e snorkeling possono facilmente incontrare esemplari di cernia bruna, pesce spada, delfino e spigole.

La Palombaggia
La Palombaggia

La Rondinara
La Rondinara

Isola Piana
Isola Piana

Isole Lavezzi e Cavallo
Isole Lavezzi e Cavallo


Bandiera Italiana